Arte e cultura a Mazara del Vallo

10 posti da non perdere.

Quali sono le Cose da fare a Mazara del Vallo è sicuramente la domanda che ti sei posto quando hai deciso di visitare la nostra meravigliosa città.

Sono sicuramente tantissime le attività che si possono fare a Mazara del Vallo, riusciamo ad accontentare i gusti degli amanti della natura, del cibo, dello sport e della cultura. In questo articolo ci dedicheremo agli amanti dell’arte e della cultura. Vi diremo quali sono le 10 meraviglie che non potete perdervi:

  1.  I vicoli della Kasbah

Il centro storico di Mazara del Vallo è composto da 4 Quartieri: San Giovanni, Xitta, Giudecca e Kasbah. Costruito durante la dominazione araba, presenta i tratti tipici dei quartieri a impianto urbanistico islamico tipico delle medine.

Una serie di vicoli stretti e tortuosi che servivano per 2 principali motivi: garantire tante ore di ombra visto che all’interno si svolgevano i mercati e difendersi dagli attacchi dei nemici. Un vero e proprio labirinto.

  1. Arco Normanno

Il monumento simbolo della nostra città, una grande porta sul Mar Mediterraneo, l’Arco Normanno è quel che rimane del castello fatto costruire da Ruggero I d’Altavilla dopo la liberazione della città dalla dominazione araba.

Venne demolito nel 1880 per la costruzione di un giardino pubblico, l’attuale Villa Jolanda.

L’Arco Normanno si trova in Piazza Mokarta, dedicata al guerriero Mokarta, nipote del re di Tunisi che pochi anni dopo tentò la riconquista della città ma rimase sconfitto dall’esercito di Ruggero I d’Altavilla.

Al centro della Piazza sorge una fontana ed una scultura in bronzo raffigurante dei mostri marini che emergono dall’acqua. L’opera è stata realizzata dal maestro Pietro Consagra.

2. Cattedrale del Santissimo Salvatore

La chiesa più importante della città, costruita per volere di Ruggero I d’Altavilla sulla rovine di un’antica basilica distrutta dai Saraceni nell’828.

In stile barocco, all’interno composta da tre navate ritmate da 10 arcate a tutto sesto che poggiano su colonne tuscaniche.